Preve

Verso il decennale della scomparsa di Costanzo Preve

Da L’Interferenza “Ricordare il futuro” Ricordare un autore significa renderlo compagno di viaggio  nel presente, solo in tal modo il suo pensiero può dispiegarsi verso ciò che verrà. Non si tratta di  venerazione idolatrica, nulla è più distante dalla filosofia, ma di confronto dialettico e plastico. Pensare un autore non è solo condivisione di concetti

Filosofia ed indignazione

Da L’Interferenza. Ci sono piccoli testi che contengono rivelazioni che favoriscono lo straniamento dal totalitarismo del capitale. Costanzo Preve in  Capitalismo senza classi e società neofeudale ci dona una griglia concettuale con la quale possiamo comprendere e pensare il presente. Nessuna concessione è fatta alle “teorie di media portata”, le quali limitano la critica, in modo

Lo “sconfittismo” di G. La Grassa funzionale al neoliberismo

Da L’Interferenza. Fallimenti e ricostruzioni teoriche Gianfranco La Grassa (Conegliano, 19 gennaio 1935) è un post-marxista definizione generica e nel contempo embrionale, perché la galassia del post-marxismo è abitata da un mondo plurale, in cui convivono una molteplicità di posizioni e tendenze, ma non è ancora chiaro quale prevalga.  È un pensatore che segna il

Gli “intellettuali”, mediatori simbolici del falso

Da L’Interferenza. Intellettuali ed alienazione simbolica La crisi della funzione dell’intellettuale è speculare alla crisi che coinvolge ogni settore della vita sociale ed economica.  La totalità è falsa, è l’assurda verità della condizione contemporanea con l’aggravante che il falso non provoca scandalo, non vi sono alzate di scudi contro la società dello spettacolo-mercato, ma anzi,

Indice